Roma

Con il termine di Basiliche patriarcali si indicano le quattro Chiese principali di Roma che hanno il rango più alto dal punto di vista liturgico.
Fanno parte delle 7 Basilicae Maiores, talvolta anche chiese del Papa, perché assegnate direttamente al Papa in qualità di Patriarca dell'Occidente.

Le chiese hanno privilegi speciali e soltanto il Laterano ha la Cattedra papale. La particolarità di queste quattro Basiliche Patriarcali è che hanno una Porta Santa ed un Altare Papale.
La portae sanctae sono aperte con un rito speciale dal Papa o da un suo incaricato solo per la durata di un Anno Santo, e giocano un ruolo importante nella concessione della cosiddetta Indulgenza plenaria.
Su un altare papale solo il Papa, o in casi eccezionali il suo Vicario, ha il diritto di celebrare la santa Messa.

Tre delle Basiliche patriarcali (S. Pietro, S. Giovanni In Laterano, Santa Maria Maggiore) si trovano all’interno del nocciolo antico di Roma (le Mura Aureliane), insieme ad altre 16 Basiliche e più di 200 Chiese . L’altra Basilica patriarcale (San Paolo Fuori Le Mura) si trova fuori dalle Mura Aureliane, insieme ad altre Basiliche e numerosissime Chiese; queste, pur presentandosi sotto vesti di epoche “recenti” (principalmente barocche, ma anche neoclassiche, etc) hanno un’origine che risale ai primi secoli, quando i primi fedeli per sfuggire alle spietate persecuzioni – ad esempio quella perpetrata dall’Imperatore Diocleziano – si riunivano in case dette “domus ecclesiae” che erano confuse nel normale tessuto urbano. Questi edifici saranno spesso il nucleo delle Chiese Paleocristiane e Medioevali a loro volta restaurate, modificate o addirittura ricostruite in epoche successive. Si è qui voluto suddividere le Chiese in:

- Grandi Basiliche (Patriarcali e non)
- Chiese Paleocristiane e Medioevali
- Chiese Rinascimentali
- Chiese Barocche
- Chiese Del Sette-Ottocento.

Basilica di San Giovanni in Laterano
San Giovanni in Laterano è la Cattedrale di Roma, la madre di tutte le chiese a Roma e nel mondo. Fondata da Costantino, durante il regno di Silvestro (314-335) fu distrutta e ricostruita molte volte. La basilica attuale risale al XVII sec.

Basilica di Santa Maria Maggiore
Santa Maria Maggiore è la più grande delle chiese dedicate alla Madonna; è la sola basilica che nonostante i molteplici interventi decorativi ha preservato la sua forma originaria. Fu eretta, secondo la leggenda, nel 352 d.C. dopo un'apparizione della Madonna, e definitivamente terminata da Papa Sisto III (432-440).

Basilica di San Pietro in Vaticano
La suggestiva piazza insieme al colonnato del Bernini fanno da cornice alla chiesa più grande della Cristianità, dominata dalla grandiosa cupola del Michelangelo. La costruzione della basilica si estende attraverso il XVI sec. ad opera di Michelangelo, Giacomo della Porta e Domenico Fontana. La basilica sorge sopra le fondamenta di una chiesa paleocristiana, che la tradizione vuole costruita sopra la tomba dell'Apostolo.

Basilica di San Paolo fuori le Mura
A circa 2 Km. sulla Via Ostiense sorge la Basilica di San Paolo fuori le Mura, costruita sulla tomba dell'Apostolo dei Gentili e consacrata nel 324. La costruzione più antica è stata attribuita all'imperatore Costantino il Grande. Una basilica più grande fu costruita dagli imperatori Valentiniano II, Teodosio e Arcadio. Distrutta dal fuoco nel 1823, venne ricostruita sulle stesse fondamenta e consacrata nel 1854 da Papa Pio IX.